Usi Linux? Criminale!

La polizia ha sequestrato il computer di uno studente di Boston. Il ragazzo usava un misterioso sistema con schermo nero e interfaccia a caratteri per nascondere le proprie attività illegali.

Il tutto risale a un'email, inviata anonimamente da Calixte a una mailing list del Boston College, in cui identificava come omosessuale uno studente con cui aveva già avuto degli screzi in passato. Ma è quando interviene la polizia per risalire al mittente dell'e-mail, che si rasenta il ridicolo.
Lo studente si è visto sequestrare dalla polizia i propri computer, drive esterni, cellulare, iPod Touch, memorie flash, fotocamera digitale e Cd di Ubuntu Linux, oltre a documenti, appunti e corrispondenza privata.
Il mandato chiarisce quali sarebbero le attività illegali che hanno portato alla perquisizione e al sequestro: tanto per cominciare "non è raro che il signor Calixte sia visto con laptop sconosciuti che - sostiene - gli sarebbero stati dati dal Boston College per dei test o da altri studenti per essere sistemati".
Inoltre "il signor Calixte usa due diversi sistemi operativi per nascondere le proprie attività illegali. Uno è il normale sistema operativo del Boston College e l'altro è uno schermo nero con caratteri bianchi che usa per inviare comandi": è grazie a questo sistema misterioso che Calixte - stando a quanto riportato dall'accusatore - avrebbe modificato i registri scolastici alterando i propri voti.

Attenzione quindi a tutti gli "smanettoni", che spesso si ritrovano a sistemare i pc di amici e parenti, o che usano questo "misterioso sistema per inviare comandi" (che poi era Ubuntu linux), rischiate grosso!!

Fonte

1 commento:

kimj ha detto...

corro subito a comprare un ben noto sistema (in)operativo, allora! :>