Maiala inarrestabile

Secondo l'Oms la pandemia della nuova influenza non si può più fermare. (Corriere, LaStampa)
Incubo, terrore, tragedia. Si, la sempre più probabile vaccinazione obbligatoria.
Il 13 luglio 2009 la Strategic Advisory Group of Experts (SAGE), un organo dell’OMS con superpoteri, raccomanda (vietato rifiutare) le linee guida che i Ministeri della Salute del globo terracqueo dovranno adottare, il Ministero tricolore non fa eccezione ed il giorno dopo organizza una conferenza stampa dove rivela le prossime mosse. Cioè quelle dettate dal SAGE che consistono nella vaccinazione di massa della popolazione, i vaccini verranno così assegnati:
  1. I primi a beneficiarne saranno gli operatori sanitari, per immunizzarsi e permettergli di vaccinare il popolo, (ndr) e siccome potrebbero essere a conoscenza di informazioni riservate, sarebbe opportuno rendere obbligatoria per loro la vaccinazione. E questi sono sistemati!
  2. Secondo scaglione, le donne in gravidanza
  3. Tutti quelli con oltre 6 mesi di vita con una o più condizioni mediche croniche
  4. A seguire i giovani adulti in buona salute dai 15 ai 49 anni
  5. I bambini in buona salute
  6. Gli adulti in buona salute dai 50 ai 64 anni
  7. Gli adulti in buona salute dai 65 anni e più
Naturalmente i medici sul territorio che praticheranno le vaccinazioni dovranno fare anche servizio di post-marketing, siccome i vaccini hanno diverse controindicazioni, effetti collaterali gravi, lesioni neurologiche permanenti, morte. (Articolo di MalaCibusCurrunt)

Le "raccomandazioni" dell'OMS sono vincolanti per tutti i 194 paesi membri nel caso che venga dichiarata un'emergenza pandemia in base all'International Health Regulations Act del 2005 ed al Piano Pandemia dell'OMS del 2009.
E' cruciale comprendere che questi vaccini sono sperimentali, non collaudati, tossici ed estremamente pericolosi per il sistema immunitario umano. Contengono coadiuvanti a base di squalene che provocano un gran numero di malattie del sistema immunitario fastidiose e potenzialmente fatali. Devono essere evitati, anche se ordinati. E' anche noto che i vaccini non proteggono contro le malattie che sono destinati a prevenire e spesso le causano. Dovrebbero essere banditi, ma proliferano comunque perché sono tanto redditizi e nella massima misura se resi obbligatori globalmente. (GlobalResearch)

Da notare che il principale produttore del vaccino è la Baxter International inc., La compagnia che ha rilasciato materiale virale contaminato con virus dell'influenza da un impianto produttivo austriaco, confermando il 3 luglio scorso che il prodotto sperimentale conteneva virus vivi dell'influenza aviaria H5N1.
Il prodotto contaminato, che Baxter chiama "materiale virale sperimentale" è stato prodotto nel laboratorio di ricerca di Orth-Danau. La Baxter produce i suoi vaccini contro l'influenza - compreso un vaccino umano contro l' H5N1 per il quale è attesa una licenza a breve – in un laboratorio della Repubblica Ceca.
Le persone familiari con le norme di biosicurezza sono sgomente per il fatto che il virus umano H3N2 e il virus H5N1 convivessero in qualche modo nel laboratorio di Orth-Donau. Numerosi esperti hanno sottolineato che si tratta di una pratica pericolosa che non dovrebbe essere permessa, il rilascio accidentale di una mescolanza di virus H5N1 e H3N2 avrebbe potuto provocare conseguenze terribili.
Il virus H5N1 non infetta facilmente gli esseri umani mentre il virus H3N2 sì . Se qualcuno esposto ad una mescolanza dei due fosse stato infettato simultaneamente da entrambi i ceppi , avrebbe potuto servire da incubatrice per un virus ibrido capace di essere trasmesso facilmente da persona a persona. (Disinformazione)

Indovinate dove scoppiò per la prima volta l’influenza suina? A Fort Dix, New Jersey, nel 1976. Anche quella plausibilmente creata in un laboratorio dell’Esercito USA. Tredici soldati morirono, portando il governo USA a forzare l’inoculazione di un discutibile vaccino sulla popolazione, supportato da una scappatoia legale su indirizzo e per conto dei farma-terroristi, e una discreta propaganda. In seguito, la gente ha iniziato a morire non a causa dell’influenza, ma del "vaccino". (Articolo, video)




In Italia, dal 9 al 13 luglio ci sono stati 38 nuovi casi, nessuna vittima. (ANSA)
Sempre in Italia, nell'ultimo weekend ci sono stati 37 morti sulle strade, e 901 feriti. (ANSA)

2 commenti:

Nicola ha detto...

creperà tantissima gente, e molta di più, sopratutto bambini, avranno la peggio restando seriamente danneggiati nel fisico e nella mente.
il vacino è una vera e propria schifezza per uccidere e mutilare.
siamo troppi nel mondo.
guarda il lato positivo: forse riusciamo a liberarci di americani e cinesi :)

Costantino ha detto...

Col pesce che mi infilano veleno nel corpo, se vogliono devono passare sul mio cadavere!!!!